Home Storia della chiesa Programma sagra 2018 News Orari sante messe Biglietto Estrazione Galleria Contatti
Sito internet by Deasistemi srl
Parrocchia di corlo

Storia della Chiesa

L'antica Chiesa dedicata al gran vescovo di Tours sorgeva a 26 metri circa dietro il coro della presente, e precisamente presso la vecchia canonica, che ora serve di abitazione per il Cappellano ed il Campanaro. Di ciò ne hanno sempre fatta testimonianza i più vecchi della Parrocchia, i quali ad una voce asserivano che la finestra a mezzogiorno della cucina del Campanaro era l'uscio per andare in pulpito; nè io stento punto a crederlo, perchè sotto quella finestra e ai lati della medesima si véggono ancora leggiere e sbiadite tinte di affreschi, e la forma di una testa, cho mostrano ad evidenza che quello era luogo Sacro. A mezzogiorno della stessa canonica vecchia si trova ad una certa profondità un qualche avanzo di muro e qualche strato di calcinaccio e di rottami, che mostrano nell' indicato luogo I' esistenza dell' antica Chiesa.
I buoni Parrocchiani di Corlo siano sempre più devoti flgli della Madonna, ne coltivino la devozione specialmente nei piccoli e ne frequentino la Sua Chiesa come la Casa di Dio e il trono delle misericordie di Maria. La divozione che essi nutriranno alla SS.Ma Madre di Dio sarà la salvaguardia più sicura contro i pericoli del mondo Contro le insidie dell' impietà nella gioia nel dolore nella vita e nella morte.                                                                                                            D. Ludovico Mazzoni 1, Prevosto

Notizie Storiche

Dal Libro, “Corlo...il suo

Santuario la sua storia”

A TE O GRAN VERGINE DELLA NEVE E PIù DELLA NEVE PURA E CANDIDA QUESTE POVERE PAGINE CHE NARRANO LE TUE GLORIE VOGLIONO SACRE L’UMILE AUTORE E I TUOI CULTORI E TU BENIGNA LE ACCOGLIE AD ESSI PIETOSA SORRIDI

La nuova chiesa

Dal libro, “Corlo...il suo

Santuario la sua storia”

Abbiamo detto nel capo secondo del presente opuscolo che la veccbia Chiesa Parrocchiale, ad onta di tante riparazioni  fattevi eseguite da diversi Parrochi, male si reggeva  sulle fondamenta e già rninacciava di cadere; ma la Providenza aveva disposto che venisse quì Parroco quel miracolo di Sacerdote, che fu D. Sante Montorsi, (!) il quate si mise tosto in animo di rimediare a si grave sconcio. Nel giorno di S. Lucia a l3 . Dicembre 1802 io feci per delegazione di Mons. Vescovo Tiburzio Cortese la Benedizione  della Chiesa.

Le chiese di Corlo

Dal libro, “Corlo...il suo

Santuario la sua storia”

Due erano anticamente le Parrocchie di Corlo, come abbiamo superiormente notato, e per distinguerle l' una dali' altra, la prima si chiamava Corlo superiore, e Corlo inferiore, o Corletto la seconda; l'una aveva a protottore, come Io ha anche di presente S. Martino vescovo di Tours, l'altra S. Ambrogio arcive, scovo di Milano. Ambedue queste Parrocchie avevano la propria Chiesa, ed ambedue queste Chiese vantavano una incontestabile antichità; ma non se ne può precisare Ia rispettiva loro erezione.

Alcuni cenni Storici presi dal libro Il suo Santuario la sua Storia

Storia della chiesa
Home Storia della chiesa Programma Sagra News Orari sante messe Biglietto Estrazione Galleria Contatti
Powered by Deasistemi Srl
Parrocchia di Corlo

Storia della Chiesa

L'antica Chiesa dedicata al gran vescovo di Tours sorgeva a 26 metri circa dietro il coro della presente, e precisamente presso la vecchia canonica, che ora serve di abitazione per il Cappellano ed il Campanaro. Di ciò ne hanno sempre fatta testimonianza i più vecchi della Parrocchia, i quali ad una voce asserivano che la finestra a mezzogiorno della cucina del Campanaro era l'uscio per andare in pulpito; nè io stento punto a crederlo, perchè sotto quella finestra e ai lati della medesima si véggono ancora leggiere e sbiadite tinte di affreschi, e la forma di una testa, cho mostrano ad evidenza che quello era luogo Sacro. A mezzogiorno della stessa canonica vecchia si trova ad una certa profondità un qualche avanzo di muro e qualche strato di calcinaccio e di rottami, che mostrano nell' indicato luogo I' esistenza dell' antica Chiesa.
I buoni Parrocchiani di Corlo siano sempre più devoti flgli della Madonna, ne coltivino la devozione specialmente nei piccoli e ne frequentino la Sua Chiesa come la Casa di Dio e il trono delle misericordie di Maria. La divozione che essi nutriranno alla SS.Ma Madre di Dio sarà la salvaguardia più sicura contro i pericoli del mondo Contro le insidie dell' impietà nella gioia nel dolore nella vita e nella morte.     D. Ludovico Mazzoni 1, Prevosto

Notizie Storiche

Dal Libro, “Corlo...il suo

Santuario la sua storia”

A TE O GRAN VERGINE DELLA NEVE E PIù DELLA NEVE PURA E CANDIDA QUESTE POVERE PAGINE CHE NARRANO LE TUE GLORIE VOGLIONO SACRE L’UMILE AUTORE E I TUOI CULTORI E TU BENIGNA LE ACCOGLIE AD ESSI PIETOSA SORRIDI

La nuova chiesa

Dal libro, “Corlo...il suo

Santuario la sua storia”

Abbiamo detto nel capo secondo del presente opuscolo che la veccbia Chiesa Parrocchiale, ad onta di tante riparazioni  fattevi eseguite da diversi Parrochi, male si reggeva  sulle fondamenta e già rninacciava di cadere; ma la Providenza aveva disposto che venisse quì Parroco quel miracolo di Sacerdote, che fu D. Sante Montorsi, (!) il quate si mise tosto in animo di rimediare a si grave sconcio. Nel giorno di S. Lucia a l3 . Dicembre 1802 io feci per delegazione di Mons. Vescovo Tiburzio Cortese la Benedizione  della Chiesa.

Le chiese di Corlo

Dal libro, “Corlo...il suo

Santuario la sua storia”

Due erano anticamente le Parrocchie di Corlo, come abbiamo superiormente notato, e per distinguerle l' una dali' altra, la prima si chiamava Corlo superiore, e Corlo inferiore, o Corletto la seconda; l'una aveva a protottore, come Io ha anche di presente S. Martino vescovo di Tours, l'altra S. Ambrogio arcive, scovo di Milano. Ambedue queste Parrocchie avevano la propria Chiesa, ed ambedue queste Chiese vantavano una incontestabile antichità; ma non se ne può precisare Ia rispettiva loro erezione.
Contatti Parrochia: 059 558274
Parrocchia di corlo Via Batezzate Formigine 41043
Abbiamo detto nel capo secondo del presente opuscolo che la veccbia Chiesa Parrocchiale, ad onta di tante riparazioni  fattevi eseguite da diversi Parrochi, male si reggeva  sulle fondamenta e già rninacciava di cadere; ma la Providenza aveva disposto che venisse quì Parroco quel miracolo di Sacerdote, che fu D. Sante Montorsi, (!) il quate si mise tosto in animo di rimediare a si grave sconcio. Nel giorno di S. Lucia a l3 . Dicembre 1802 io feci per delegazione di Mons. Vescovo Tiburzio Cortese la Benedizione  della Chiesa.
Storia della chiesa
Mený Pagine
Powered by Dea sistemi srl
Parrocchia di Corlo

Storia della

Chiesa

L'antica Chiesa dedicata al gran vescovo di Tours sorgeva a 26 metri circa dietro il coro della presente, e precisamente presso la vecchia canonica, che ora serve di abitazione per il Cappellano ed il Campanaro. Di ciò ne hanno sempre fatta testimonianza i più vecchi della Parrocchia, i quali ad una voce asserivano che la finestra a mezzogiorno della cucina del Campanaro era l'uscio per andare in pulpito; nè io stento punto a crederlo, perchè sotto quella finestra e ai lati della medesima si véggono ancora leggiere e sbiadite tinte di affreschi, e la forma di una testa, cho mostrano ad evidenza che quello era luogo Sacro. A mezzogiorno della stessa canonica vecchia si trova ad una certa profondità un qualche avanzo di muro e qualche strato di calcinaccio e di rottami, che mostrano nell' indicato luogo I' esistenza dell' antica Chiesa.
I buoni Parrocchiani di Corlo siano sempre più devoti flgli della Madonna, ne coltivino la devozione specialmente nei piccoli e ne frequentino la Sua Chiesa come la Casa di Dio e il trono delle misericordie di Maria. La divozione che essi nutriranno alla SS.Ma Madre di Dio sarà la salvaguardia più sicura contro i pericoli del mondo Contro le insidie dell' impietà nella gioia nel dolore nella vita e nella morte.     D. Ludovico Mazzoni 1, Prevosto

Notizie Storiche

Dal Libro, “Corlo...il suo Santuario la sua

storia”

A TE O GRAN VERGINE DELLA NEVE E PIù DELLA NEVE PURA E CANDIDA QUESTE POVERE PAGINE CHE NARRANO LE TUE GLORIE VOGLIONO SACRE L’UMILE AUTORE E I TUOI CULTORI E TU BENIGNA LE ACCOGLIE AD ESSI PIETOSA SORRIDI

La nuova chiesa

Dal libro, “Corlo...il suo Santuario la sua

storia”

Abbiamo detto nel capo secondo del presente opuscolo che la veccbia Chiesa Parrocchiale, ad onta di tante riparazioni  fattevi eseguite da diversi Parrochi, male si reggeva  sulle fondamenta e già rninacciava di cadere; ma la Providenza aveva disposto che venisse quì Parroco quel miracolo di Sacerdote, che fu D. Sante Montorsi, (!) il quate si mise tosto in animo di rimediare a si grave sconcio. Nel giorno di S. Lucia a l3 . Dicembre 1802 io feci per delegazione di Mons. Vescovo Tiburzio Cortese la Benedizione  della Chiesa.

Le chiese di Corlo

Dal libro, “Corlo...il suo Santuario la sua

storia”

Due erano anticamente le Parrocchie di Corlo, come abbiamo superiormente notato, e per distinguerle l' una dali' altra, la prima si chiamava Corlo superiore, e Corlo inferiore, o Corletto la seconda; l'una aveva a protottore, come Io ha anche di presente S. Martino vescovo di Tours, l'altra S. Ambrogio arcive, scovo di Milano. Ambedue queste Parrocchie avevano la propria Chiesa, ed ambedue queste Chiese vantavano una incontestabile antichità; ma non se ne può precisare Ia rispettiva loro erezione.
Parrocchia di Corlo di Formigine tel: 059 558274